Tag Archives: instapaper

Keep up to date good news

10 Lug

Thing 4: Current awareness – Twitter, RSS and Pushnote

(vai alla versione in italiano)

“I’ve got it, got it, miss it. Ah, a new one!”
Sounds like when we were children and trading collecting cards (like public phone’s or soccer player’s ones).
Twitter is a big help to keep up-to-date, I’ve builded my network mainly on professional side, not only ‘cause none of my friends use it, also because it’s the fastest way to find quality contents (yes, better than online newspapers).
I’m a fan of RSS feed and two years ago tryed to spread rss love to my friends. When i browse the net I’m really sad to notice there’s still sites without a feed service. Google reader bundle is not so friendly, but really usefull. For example, when started cpd23 and tryed to found other italian librarian blogs, i’ve created the one you can find on this site.
Pushnote is new to me, but i found really interesting the possibility to vote and comment every site’s page. Unfortunately I found a couple of things not so good in the service. There are really a looooot of page’s on the web…a looooot of….so if you don’t have friends or neighbours it’s difficult to take advantage from the tool. I mean, to take advantage to discover things. I think it could be really usefull for that resources still without feedback capability, like comments or similar.

For this lessons I have a tool to suggest too. Summify.
It’s a tool that summarize updates/posts/feeds from: facebook, twitter, google reader (or an OPML file). Based on a simple alghoritm, provide to your mail a summary of the top N stories of the day/week/month. You can filter and train the summary with things or domain you like or dislike.
For me it’s a great tool, because (sometimes) I suffer the overflowing noise from people that re-tweet 1 news-per-second. I prefer a daily digest of the 10 top news from my network.

Ultimately I think it’s aways a matter of “what’s your network?

Update, few hour later.
After reading the post on Dots&Loops, I forgot Instapaper!!! I have a Kindle, I have 40′ when I’m on the train to/from my office, I read a lot “later”. Speak about it in a previous post.

Continua a leggere

Annunci

e-books, lettori di e-books e lettori di lettori di e-books

1 Feb

Da diverse settimane mi sono fatto coinvolgere, assieme ai miei colleghi, nell’acquisto di un Kindle: “Miglior rapporto qualità prezzo per un e-book reader” dice Ciro.

Devo essere sincero, non era proprio quello di cui sentivo il bisogno, ma il prezzo abbordabile e la voglia di sperimentare mi hanno spinto all’acquisto. Non posso dilungarmi sui pregi e difetti, perchè lo sto usando ancora molto poco. La pila di libri da smaltire è tanta. Inoltre mi ha un po’ rallentato qualche perplessità sulla qualità degli ebook in circolazione (per non parlare della quantità). Al di là di questo, si attesta fin da subito uno strumento molto comodo per la lettura di articoli prodotti direttamente su web.

Eccomi quindi approdato a instapaper, un comodo tool per archiviare come “da leggere” qualsiasi contenuto online e sincronizzarlo col proprio Kindle. Ora ricevo settimanalmente (sull’account @kindle) un resoconto delle cose che ho trovato in giro e che voglio leggere.
Altra cosa simpatica di instapaper è la possibilità di connetterlo a Pinboard, uno strumento di bookmarking online il cui slogan mi ha subito colpito positivamente: “Social bookmarking for introverts” o anche “anti-social bookmarking”.
Da almeno tre anni sono un dubbioso utente di del.icio.us, quindi trovare una pagina di pinboard che spiega, in maniera onesta, il perchè di un eventuale passaggio, mi ha praticamente subito convinto (sì, poi l’ho anche letta).

Con tutto questo cosa voglio dire? Beh, da un lato volevo solo esternare la mia piccola sindrome da sincronizzazione tra diversi supporti (pc, kindle, ecc.) di bookmarks, todo-lists e files di vario genere. Sindrome che in verità mi lascia sempre insoddisfatto. E di cui forse parlerò ancora in futuro.
Dall’altro, volevo segnalare due interessanti iniziative per quanto riguarda il mondo delle biblioteche e gli e-books:
e-book e biblioteche, un google group di discussione tra bibliotecari e non.
Gruppo di lavoro sugli e-reader in biblioteca, un gruppo di lavoro formato da MediaLibraryOnLine, Università di Bologna, Libreria Ledi International Bookseller, Simplicissimus Book Farm. L’obiettivo è produrre un benchmark degli e-reader per permettere di orientarsi nella scelta del prodotto da usare in biblioteca

Ora, mi chiedo (vi giuro, senza voler fare troppa filosofia in merito): qualcuno mi definisce cosa si intende con e-book? Perchè Wikipedia è vaga in merito….Per come la vedo io, attualmente si tratta di un qualsiasi documento nato appositamente per essere letto tramite e-book reader (con buona pace di .pdf, .doc, .txt e immagini).

Altra domanda: in che modo avverrà l’integrazione tra questi documenti e l’attività della biblioteca? Si cercherà di farli rientrare nel gestionale (aka ILS) utilizzando i classici sistemi per la circolazione? Oppure sarà più opportuno trattarli come materiale della nostra digital library in quanto materiale puramente digitale?

Insomma, hip hip hurrà per gli e-books, ma una volta scelti modelli, districate licenze, acquistati libri, poi come funziona?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: