Archive | ottobre, 2011

la parte rilevante di questo post è quando trovate i link ai progetti library routes e library day in the life, andate a leggerli e sentitevi liberi di essere stimolati

28 Ott

Eh, lo so, cpd23 è finito. Almeno, sono state pubblicate tutte e 23 le “lezioni“. Però io son fermo alla 20 (la 17 me la tengo da parte come bonus finale perchè ci tengo). Ah, e scrivo in italiano che qua il feedback dal mondo anglosassone scarseggia.

Ad ogni modo la lezione 20 riguarda un progetto molto affascinante chiamato Library Routes Project. In sostanza uno spazio per condividere in che modo siete diventati bibliotecari (da dove siete partiti) e che strada avete intrapreso lungo il vostro cammino. Viene citato nel post anche il Library Day in the Life Project, un altro progetto molto simpatico che si svolge 2 volte l’anno e prevede di condividere, attraverso blog post, foto, twitter, un’intera giornata (o una settimana) nella vostra vita di bibliotecario o studente.

Come già spiegato alla lezione 10 e ribadito qui e là, non riesco a definirmi “bibliotecario”. Ma vabbè….questo forse è un problema tra me e la lingua e cultura italiane. Non credo valga la pena tediarvi con le mie radici, nemmeno stessimo narrando le origini di un X-MAN. Le mie uniche esperienze di vita in biblioteca sono state 300 ore di front-desk alla Biblioteca di Servizio Didattico delle Zattere a Ca’ Foscari (di giorno e di sera). L’interesse nei confronti delle biblioteche è nato dall’incontro con alcuni bibliotecari di Ca’ Foscari, con Zeno (per Koha) e con i miei docenti del corso di Informatica per le Discipline Umanistiche (che non esiste più). Poi mi sono appassionato di software open source. Poi è finita che ho fatto una tesi sugli Integrated Library Systems.

Mentre mi stavo laureando ho mandato il mio CV ad alcune aziende che si occupano di automazione in Italia (c’ho messo poco) e Comperio mi ha risposto positivamente, dandomi tra l’altro la possibilità di mantenere il piede nelle due staffe (informatica e biblioteconomia)…che poi mi suona sempre più ridicolo parlare di due staffe, come fossero una cosa così distante…Ora sto facendo il project manager…che non si capisce bene cosa voglia dire….però andrò avanti per questa strada per un po’ mi sa. E la strada vorrebbe essere: coinvolgere maggiormente i nostri clienti nel processo di sviluppo del sw, migliorare il sw, usare soluzioni standard, imparare cose nuove e condividerle. Troppo? Beh, essere ambiziosi è un buon modo per darsi una direzione.

(oh, tu che passi di qui, e hai mandato il tuo CV a Comperio quest’anno, ti chiedo umilmente perdono per non averti risposto. Abbiamo letto la tua mail e prometto che d’ora in avanti risponderò! Scusa! Non sai quanto capisco la frustrazione di non ricevere nemmeno una risposta di avvenuta ricezione! Ti prego di perdonarmi!
Detto tra noi, se poi scrivete che sapete programmare in PHP e ve la cavate con la piattaforma LAMP vi chiamo subito!!!)

P.S. la situazione del lavoro nelle biblioteche in italia è drammatica e questo lo sappiamo tutti. Io ci sono entrato dalla finestra dei servizi informatici, che credo in generale sia la carta più spendibile in questo periodo storico.

Errata conversione in UNIMARC del server z39.50 di SBN

26 Ott

Caspita!

Oggi a lavoro ho scoperto che il server z39.50 dell’Indice SBN è ancora collegato al “vecchio” OPAC SBN. Per essere precisi i record sono restituiti in formato UNIMARC solo a seguito di una rielaborazione non sempre corretta al 100%. Ad esempio le nature W sono restituite con indicatore 1 del campo 200 impostato a 1 invece che a 0.

Dall’ICCU comunque ci hanno confermato che a breve sarà di nuovo disponibile uno scarico UNIMARC corretto, così come riportato sul nuovo OPAC.

P.S. magari lo z39.50 si è sempre comportato così e io lo scopro solo ora. Intanto comunque lo scrivo qui, vedi mai che qualcun altro non lo sapeva.

four cpd23 things. in short.

8 Ott

Thing 15: Attending, presenting at and organising seminars, conferences and other events

Not so much to say about conference and attending. Simply, the few time I went to a conference I was astonished about the people I found. So, keep in mind (when you go or organise one) that the best part of a conference will be the buffet or the free time. And that’s the time to network, don’t be shy, remember thing 2 🙂
(Sure, there’s also boring conference with boring people. In that case, feel free to tweet about it. Maybe you can help someone to avoid making the same mistake)

I love speak to people. Currently not for conference but for training course of our software. I’ve just started, so have a lot to learn, but hope that in the future will be place for conferences (please just help me to find the time to write a paper)

For the organisation thing, now I’m really busy, but someday….who knows…

Thing 16: Advocacy, speaking up for the profession and getting published

Not sure what can I say about advocacy. Sometimes, working especially for public libraries, I found myself thinking about advocacy for librarians. I mean, there’s a lot of good persons inside public libraries, but not as many librarians as I expect. For my job, I must talk with people that think they own the books and rather than make an interlibrary loan they close the library.

For now, my advocacy practice will be: increase the maximum number of loanable documents (“yes, patron we trust you”), help libraries build community (i’m reading it). Starting from little things is an hope to reach the objective.

As Enrico stated, get published means “document everytime, show everything” (of your work :P). We are trying to do our best in this way, but it’s not so simple.
Ganbatte!

Thing 18: Jing / screen capture / podcasts (making and following them)

Podcasting could be an interesting way to communicate on the internet, in Italy there’s a blog called BiblioCAST, and is not so much time that I found This week in libraries 🙂 Sadly pod/screen-casting could be also more time consuming than write a post.
Screenshot is my daily bread and I use Shutter. For Mac I see my colleagues use Skitch.
Still search some useful application to make screen capture videos on linux (anyhow, as usual, I suggest to use alternativeto.net).

Thing 19: Catch up week on integrating ‘things’

As I can say until now, I’ve lost the pace with lessons. Also has become tough to reflect every time if its better or not to translate italian/eglish my post. Anyhow, I continue appreciate so much cpd23 because help me reflect on the better tools for librarianship.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: